Come realizzare una French Manicure con gli smalti?
74
post-template-default,single,single-post,postid-74,single-format-standard,theme-bridge,bridge-core-1.0.6,cookies-not-set,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,columns-4,qode-theme-ver-18.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.0.5,vc_responsive

French manicure veloce!

Ciao ragazze!

Le nostre mani sono il nostro biglietto da visita e, per molte donne, è importante che siano sempre in ordine.

Molte di noi sono o sono state schiave della ricostruzione delle unghie. I lavori che vengono fatti sono spesso meravigliosi, delle vere e proprie opere d’arte. Ma quanto ci ritroviamo a spendere ogni volta che le dobbiamo ritoccare? Quale prezzo devono pagare le nostre unghie naturali?

Personalmente consiglierei la ricostruzione solo ai casi disperati (mi riferisco, per esempio, a chi soffre di onicofagia) ma chi ha delle unghie naturali in buone condizioni può curarle e raggiungere degli ottimi risultati,  altrettanto appaganti esteticamente, con un semplice smalto.

Tags:
2 Comments
  • kiira
    Posted at 17:44h, 04 Luglio Rispondi

    🙁 io ho comprato dalla Kiko una specie di pennino per fare la french secondo ma riesco cmq a fare disastri! non parliamo poi di che riesco a combinare con i pennellini normali!

    • MakeUPassion
      Posted at 09:26h, 05 Luglio Rispondi

      Lascia stare i pennini se non sei esperta…hai le unghie corte o lunghe? Se le hai lunghe il pennello normale (il classico da smalto) è molto meglio..una passata e hai finito di fare la tua lunetta! Il pennino o il pennellini piccoli non sono il massimo…devi disegnare il contorno e colorare..l’effetto non è quasi mai omogeneo.

Post A Comment

WhatsApp chat