Allergia alle Extension Ciglia | MakeUPassion Academy chiarisce i dubbi
2272
post-template-default,single,single-post,postid-2272,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-16.7,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
Gel Patch

ALLERGIA ALLE EXTENSION CIGLIA?

allergia extension ciglia
Il rischio di un’allergia dovuto all’applicazione delle extension ciglia è molto raro ma è possibile.
La causa è da attribuire, nella maggioranza dei casi, alla colla utilizzata durante l’applicazione. L’adesivo utilizzato è cianoacrilato ed alcune persone risultano sensibili a questo composto.
E’ possibile sviluppare sensibilizzazione anche dopo qualche applicazione.
I sintomi più evidenti sono: prurito alle palpebre, all’interno degli occhi e arrossamento dei bulbi oculari. In genere la reazione allergica ha origine dopo uno o due giorni dall’applicazione.
A seconda dei casi, queste reazioni possono essere più o meno fastidiose ma pur sempre risolvibili in breve tempo.
In questi casi, le extension andrebbero rimosse con dei gel specifici che non danneggiano le ciglia naturali; in questo modo, nel giro di poche ore, la situazione degli occhi torna sempre alla normalità.
Un altro effetto collaterale  legato al trattamento delle extension è l’ustione chimica dovuta ai fumi della colla. E’ un incidente molto raro e spesso dipende o dall’inesperienza dell’operatrice oppure dall’aprire arbitrariamente gli occhi durante l’applicazione.
In questi casi, nel giro di 24/48 ore  il rossore e bruciore l’occhio spariscono completamente.
Se la sintomatologia persiste per più giorni, il medico potrà consigliare specifici colliri adatti al caso.
Anche il gel patch, utilizzato per coprire le ciglia inferiori durante il trattamento,  può dare origine ad arrossamenti e prurito agli occhi.

Gel Patch

Questo accade se i patch vengono a contatto con la mucosa e il bulbo oculare o nel caso la cliente sottoposta al trattamento fosse sensibile al gel contenuto nei cuscinetti.
In questi casi, i patch possono essere semplicemente sostituiti con del nastro adesivo ipoallergenico, creato appositamente per i trattamenti di extension ciglia.
nastro ipoallergenico

Nastro ipoallergenico

Se avete qualche dubbio in merito alla possibilità di sviluppare un’allergia potete sempre richiedere all’operatrice un test preventivo e verificare di non avere reazioni nei 2 giorni successivi.
Questo ed altro sono parte integrante del corso extension ciglia della MakeUPassion Academy.
2 Commenti
  • anna
    Pubblicato alle 14:09h, 29 marzo Rispondi

    Ciao.. io vorrei fare questo trattamento ma ho un’ansia pazzesca di essere allergica
    Ho conosciuto ragazze che mi hanno detto di essere andate all’ospedale addirittura con occhi gonfissimi
    Volevo quindi sapere, il test che si dovrebbe fare quindi prima in cosa consiste?

    • admin
      Pubblicato alle 14:31h, 29 marzo Rispondi

      Ciao Anna, ti rispondo in qualità di docente della MakeUPassion Academy. Il trattamento, se svolto il maniera NON appropriata, può risultare irritante per gli occhi. L’operatrice deve avere esperienza e rispettare tutte le norme di sicurezza per rendere la seduta e il post seduta confortevole. E’ sufficiente che la colla tocchi la pelle (quando in realtà non dovrebbe) per causare quel gonfiore di cui parli. Altra questione è invece l’allergia, solitamente i soggetti poli allergici possono sviluppare allergia nei confronti della colla utilizzata e dei suoi componenti. Il gonfiore si elimina semplicemente con un collirio specifico che il medico saprà consigliare. Inutile cadere nell’allarmismo. Può succedere la stessa cosa con qualsiasi cosmetico. Il test è comunque sempre consigliato qualora avessi dei dubbi e consiste nell’applicare anche solo 4 o 5 extension e attendere eventuali reazioni per le 24/48 ore successive. Il fastidio viene fuori solitamente abbastanza celermente, di solito dopo pochissime ore. Il messaggio giusto da passare è che qualsiasi cosmetico può causare allergia, a maggior ragione in una zona così sensibile come il contorno occhi ma questa può essere tenuta a bada con i medicinali appropriati senza nessuna conseguenza tragica. Rimangono comunque casistiche rare ed è sempre importantissimo rivolgersi ad operatrici esperte per limitare questi effetti indesiderati. Mi auguro di essere stata utile.

Scrivi un commento!